Flowered Office, Milano Design Week 2018, Palazzo Litta 17-22 Aprile 2018

Flowered Office, Milano Design Week 2018, Palazzo Litta 17-22 Aprile 2018

“Il faut cultiver son propre bureau comme un jardin”.

Sembra fare eco a Voltaire Manerba, l’azienda tutta al femminile nata a Mantova nel 1969 che fa crescere e amplifica di progetto in progetto il concetto di Evolving Office. Nell’ambito di The Litta Variations / 4th movement a Palazzo Litta, Manerba presenta Flowered Offices, la sua personale, femminile, colorata visione dell’ufficio, con un originale allestimento curato da Raffaella Mangiarotti e Ilkka Suppanen: una vera e propria “fioritura di idee” che si sviluppa sotto il porticato centrale, dove i progetti dell’azienda incontrano le persone e si arricchiscono, ad interpretare e soddisfare i nuovi modi del vivere e lavorare contemporaneo.

Manerba ci racconta questa sua visione attraverso la polifonia di voci eterogenee del design – Shane Schneck e Mangiarotti&Suppanen – e progetti diversi, che spaziano dal sistema operativo Apollo, green e fonoassorbente, agli Undecided che costellano il percorso, accostati a leggeri desk e tavolini Litta. Senza fili è la parola d’ordine che li accomuna: i cavi infatti non solo sono nascosti come nel caso di Apollo all’interno delle gambe con sezione concava a ‘C’, ma addirittura inesistenti, come in Undecided e Litta Collection, grazie a una batteria ricaricabile nascosta alla vista utile ad alimentare i nostri device, per un’estetica dell’ufficio che sia anche funzionale e facilmente riconfigurabile.

Fiorisce dunque con questi nuovi progetti la concezione dell’ufficio di Manerba, in cui parole come hybridisation, condivisione, privacy, flessibilità, relax, colore, fonoassorbenza sono fonte di ispirazione del suo rigoroso progettare, ed elementi imprescindibili dei nuovi modi di lavorare odierni, in una coesistenza di spazi e funzioni fino ad oggi inimmaginabile.
Qualità del design, dell’estetica, della funzionalità e affidabilità nel tempo sono caratteristiche riconosciute per ben tre volte ai prodotti Manerba da una prestigiosa istituzione internazionale, il Chicago Athenaeum: Museum of Architecture and Design con l’European Centre for Architecture Art Design and Urban Studies con l’assegnazione del Good Design Award: nel 2009 alla collezione Revo; l’anno seguente al sistema K-Word, entrambi progettati da Giovanni Giacobone + Massimo Roj – Progetto CMR e quest’anno all’Undecided Sofa di Raffaella Mangiarotti & Ilkka Suppanen.